CIE - Carta d'identità elettronica


A) Da quando: dal 18 Gennaio 2018 il Comune di Bagnolo in Piano rilascerà la nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE). Da questo momento non sarà più possibile richiedere la carta d'identità in formato cartaceo salvo casi di motivata e documentata urgenza, tali da rendere impossibile l’attesa necessaria all’emissione della CIE, quali, a titolo esemplificativo: motivi di salute, viaggio, consultazioni elettorali, partecipazione a concorsi e gare pubbliche.
 
B) Dove richiederla
: la CIE potrà essere chiesta presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico previo appuntamento, che può essere concordato telefonicamente (tel 0522 957411 o via email: urp@comune.bagnolo.re.it)
 
 L’URP è aperto :
- Lunedì e Mercoledì dalle 08.15 alle 11.30
- Martedì, Giovedì, Venerdì e Sabato dalle 08.15 alle 13.00
- Martedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00
 
C) Documentazione da portare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico:
Il giorno dell'appuntamento il richiedente dovrà presentarsi di persona con la seguente documentazione:
a)  n. 1 fotografia su sfondo chiaro, con posa frontale, nel classico formati fototessera (35 mm x 45 mm). Le caratteristiche delle fotografie sono indicate sul sito del Ministero dell'Interno.
b) Carta di identità scaduta o in scadenza nei successivi 180 giorni
c) Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
d) Per gli stranieri il permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità, oppure ricevuta attestante la richiesta di primo rilascio o rinnovo
e)  In caso di carta d’identità smarrita o rubata, la denuncia di furto o smarrimento resa presso le Autorità competenti, in originale (*)
f) In caso di carta deteriorata,ciò che resta della carta rovinata
g) Passaporto o documento di riconoscimento dello  straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità.
 
D) Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,20. Il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 fissa in Euro 16,79 il corrispettivo a favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione cui vanno aggiunti i diritti fissi e di segreteria comunali. Il pagamento può essere effettuato presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico all'avvio della pratica di acquisizione dati.
 
E) Tempi e modi di consegna.
 Il rilascio della CIE, a differenza della precedente carta d’identità cartacea, non sarà più immediato in quanto avviene a cura dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Il documento verrà recapitato entro sei giorni lavorativi tramite raccomandata presso l'indirizzo indicato dal cittadino all'atto della richiesta oppure presso l’URP del Comune di Bagnolo in Piano, ove potrà essere ritirato a mano.
Al termine della procedura di richiesta l’Ufficiale d’anagrafe rilascerà un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico assieme alla CIE). Si precisa che questo modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto.
 
F) Se il richiedente è un minore deve presentarsi accompagnato da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il modulo che trovate in fondo a questa scheda e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.
 
G) E' prevista la rilevazione delle impronte digitali
per ciascun cittadino di 12 anni di età e oltre. Le impronte digitali (due) verranno scritte in sicurezza all’interno della propria CIE e non depositate in nessun altro luogo. Per la rilevazione delle impronte digitali, l’operatore comunale utilizza un dispositivo di rilevazione (sensore) su cui il cittadino è invitato a poggiare le proprie dita, al fine di acquisire le impronte.
 
H) Validità per l'espatrio.
Può essere rilasciata valida o non valida per l'espatrio per i cittadini italiani. Quando non è valida per l'espatrio sulla carta appare apposita dicitura.
E' sempre rilasciata “non valida per l'espatrio” per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari) maggiorenni e minorenni. 
 
I) Durata e rinnovo
-3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
-5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
-10 anni per i maggiorenni.
La scadenza coincide con il primo compleanno successivo al decorso dei 3/5/10 anni previsti.
Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.
Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile, la residenza o la professione.
Si consiglia, pertanto, di controllare la data di scadenza della propria carta di identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.


L) Furto o smarrimento all'estero. E' valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe.
 
M) Normativa di riferimento.
Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016, "Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica”,
Decreto legge 31 gennaio 2005, convertito in legge 31 marzo 2005 n.43;
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 ottobre 1999 n. 437,  "Regolamento  recante caratteristiche e modalità per il rilascio della carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico".
Decreto del Ministero dell'Interno del 23 dicembre 2015, "Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica";
Decreto legge 78/2015 convertito nella legge 6 agosto 2015, n. 125.
 
 
Altre informazioni
si possono trovare sul sito del Ministero dell'Interno: www.cartaidentita.interno.gov.it;
 
 
(*) Smarrimento o sottrazione della carta. E' necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi con un documento di riconoscimento valido. In caso di furto o smarrimento di una CIE si consiglia di chiedere presso l’URP l’interdizione del documento, allo scopo di inibirne l’utilizzo improprio da parte di terzi. Se la carta d'identità smarrita o sottratta non è scaduta ed è stata rilasciata dal Comune di Bagnolo in Piano sarà possibile l’identificazione anche senza l’esibizione di altro documento di riconoscimento valido: in questo caso i tempi di attesa potrebbero aumentare in quanto si rende necessaria la ricerca del cartellino anagrafico cartaceo negli archivi comunali.
 



Ultimo aggiornamento: 11/01/2018