Difensore Civico


Il Difensore Civico svolge il ruolo di garante dell'imparzialità e del buon funzionamento dell'Amministrazione Comunale, a tutela dei diritti e degli interessi legittimi dei cittadini. A tali fini ha il compito di intervenire in riferimento a provvedimenti, atti, fatti, comportamenti, ritardati, omessi o comunque irregolarmente compiuti da uffici e servizi dell'Amministrazione Comunale nonché di aziende speciali, istituzioni, concessionari di servizi comunali, società che gestiscono servizi pubblici nell'ambito del territorio comunale (art. 91 dello Statuto Comunale e art. 2 del Regolamento per il funzionamento dell'ufficio del Difensore Civico Comunale).

Il Difensore Civico interviene di propria iniziativa (d'ufficio) o su richiesta di singoli cittadini, di enti, associazioni e formazioni sociali per accertare che i procedimenti amministrativi abbiano regolare corso e che i provvedimenti siano emanati tempestivamente e correttamente, segnalando eventuali abusi, carenze, ritardi o disfunzioni.
 
Il Difensore Civico non è un avvocato d'ufficio messo a disposizione gratuitamente dall'Amministrazione. E' una persona appositamente designata con il compito di fungere da garante dell'imparzialita e del buon andamento dell'Amministrazione Comunale, allo scopo di tutelare l'osservanza di tutte le normative vigenti nonché il rispetto dei diritti dei cittadini italiani e stranieri.

I cittadini che desiderano chiarimenti su una pratica che li interessa, prima di rivolgersi al Difensore Civico, debbono chiedere notizie sul procedimento all'ufficio competente. Trascorsi venti giorni senza risposta, o se la risposta è ritenuta insoddisfacente, potranno chiedere l'intervento del Difensore Civico.
A seguito dell'istanza (scritta o verbale) del cittadino, il Difensore Civico procede ad acquisire tutti gli elementi utili per la valutazione della questione e, successivamente, rassegna (verbalmente o per iscritto) il proprio parere al cittadino o soggetto che ne ha richiesto l'intervento. Se la domanda del cittadino è accolta, il parere del Difensore Civico consiste in un consiglio, a volte in un'esortazione od un invito all'Amministrazione Comunale ad adempiere gli atti necessari a soddisfare la richiesta. Le disfunzioni, gli abusi e le carenze eventualmente riscontrate sono segnalate al Sindaco. Quando, invece, la richiesta del cittadino non è, ad avviso del Difensore Civico, fondata, si illustrano i motivi per cui si ritiene di non accogliere l'istanza.

Il Difensore Civico invia, entro il 31 gennaio di ogni anno, al Consiglio Comunale, la relazione sull'attività svolta nell'anno precedente, segnalando le disfunzioni riscontrate e formulando proposte tese al miglioramento dell'attività amministrativa e/o corredata da osservazioni e suggerimenti. La relazione annuale è pubblicata all'Albo Pretorio del Comune.




Ultimo aggiornamento: 02/12/2008